sabato, febbraio 16, 2008

da scoltare e commentare

Mendelssohn, opera numero 4: l'italiana.

Vi chiederei di ascoltarla, sopratutto se siete nervosi, e scrivere un commento sull'emozione che vi ha provocato; se è riuscita a farvi scaricare, e quindi rilassare; e se durante l'ascolto provate la rabbia salire, aumentare per poi dileguarsi e scomparire, come succede a me, ogni volta ascolto questo straordinario pezzo, che qui propongo in una esecuzione diretta dal Maestro Levinas.

3 commenti:

david santos ha detto...

Buono lavoro, Luca!
Ciao amigo

Tor Hershman ha detto...

You have a most cool blog.

Stay on groovin' safari,
Tor

Marco Ciaccia ha detto...

Mi comunica allegria, Austria, Vienna, corte riunita nel prato; sensazioni che ho spesso cercato (senza trovarle) in Haendel e Haydn (sarà per via della "H" iniziale?)
Non conosco questo compositore, so solo, vagamente, che è romantico, ma questa performance è "migliore delle mie aspettative sensoriali" in quanto attribuisco al Romanticismo un forte elemento di tristezza, ripiegamento, ecc.
Ciao
Marco

Aggiornamenti da Comunitàzione.it